Il gruppo statunitense Harrah’s ha deciso di avventurarsi nel business dei casinò online.
In una prima fase, la società intende concentrarsi sul mercato europeo. A tal fine, Harrah’s Entertainment ha assunto l’ex presidente generale di PartyGaming alla direzione della nuova filiale che si occupa dello sviluppo dell’offerta di poker e giochi di casinò online dell’azienda.

Caesars, il sito di casinò online di Harrahs è alimentato da Dragonfish, nota sussidiaria dell’operatore di casinò 888.com. L’accordo di collaborazione è stato siglato alcuni mesi fa. Il casinò online offre un generoso bonus benvenuto, però non accetta ancora giocatori degli Stati Uniti, Germania o Australia.

La mossa di Harrah’s si contrappone alla tendenza degli operatori di casinò statunitensi, i quali pensano che la legalizzazione dei casinò online negli Stati Uniti contribuirebbe alla creazione di condizioni di concorrenza sleale nei confronti dei casinò terrestri. Fino a non molto tempo fa anche Harrah’s era della stessa opinione, però la società ha cambiato la sua posizione rispetto ai casinò online, diventati un business profittevole in questo periodo di crisi.

Secondo le dichiarazioni del presidente di Harrah’s, il lancio di un casinò online richiede un investimento meno dispendioso che quello di un resort-casinò. Il lancio di un casinò online permette inoltre alla società di controbilanciare le perdite registrate dai suoi casinò terrestri.

Lascia un commento